Lalli's World

“Lasciate che vi dica che le cose inventate sono più belle e importanti di quelle reali da cui, secondo voi, avremmo tratto ispirazione. Immaginiamo che l’orribile buco nero che governate sia l’unico mono autentico: non mi piace lo stesso, anzi mi fa una gran pena. Avete detto che siamo ragazzi e che stiamo giocando, ma quattro ragazzi che giocano al gioco del mondo, signora, possono essere così abili da spazzare via il vostro mondo. Ecco perché voglio continuare la partita. Io sto dalla parte di Aslan, anche se è pura invenzione; voglio vivere come un narniano anche se Narnia non esiste.”
— Le cronache di Narnia- la seia d’argento; C.S.Lewis
“Guarda un po’ i bravi scolari, quelli impregnati di una solida mediocrità! Loro non trovano l’insegnante ridicolo né scrivono, versi e pensano solo cose comuni, proprio quelle che appunto si pensano e si possono apertamente manifestare.”
— Tonio Kroger; Thomas Mann
“Quando si ama molto si è sprovvisti di difesa e si deve patire.”
— Tonio Kroger; Thomas Mann
“Questi libri sono i miei amici, i miei compagni. Mi fanno ridere, piangere, e danno un senso alla mia vita.”
— Christopher Paolini
“Mi ci vollero degli anni per rendermi conto d’aver scelto di lavorare in generi disprezzati e marginali come la fantascienza, la fantasy e la narrativa per adolescenti, esattamente perché essi erano esclusi dal controllo della critica, dell’accademia, della tradizione letteraria, e consentivano all’artista di essere libero.”
— Ursula K. Le Guin
“Guardavo a bocca aperta mostri alati, leoni con la testa e il becco d’uccello, uomini che combattevano contro pantere e tigri, altri ancora che si facevano trainare su un carro da due struzzi aggiogati.
Sapevo che nulla di simile era mai esistito e che erano stati gli uomini a creare quelle immagini così come i narratori inventavano storie mai avvenute nei loro racconti perché a nessuno basta la vita che ha e ne vuole altre più varie ed emozionanti.”
— L’Armata Perduta; Valerio Massimo Manfredi
“Caschi di bronzo che lasciavano scoperti solo gli occhi e la bocca e trasformavano ogni uomo in un essere chimerico. Spariva l’espressione del volto, gli occhi erano lampi nel buio, ogni movimento del capo diventava una minaccia.
L’avversario che si opponeva a volto scoperto poteva immaginare dietro alla maschera metallica che aveva di fronte qualunque feroce potenza.
Quando il volto è impenetrabile anche il resto lo diventa.”
— L’armata perduta; Valerio Massimo Manfredi
“Mi rifiuto di vivere tremando al pensiero del nulla. La felicità non è meno vera perché deve finire, né il pensiero e l’amore perdono il loro valore perché non sono immortali.”
— Bertrand Russell